Cerca

Cuore oscuro

di Naomi Novik, Mondadori, 2017, ISBN: 978-8804678854 | Quando perciò mi sono decisa a leggere Cuore Oscuro, dato che ha vinto nel 2016 il premio Nebula, il Locus Award e il British Fantasy Award, oltre a essere nominato per l’Hugo, ero un po’ scettica. Mi sono dovuta ricredere in fretta. Novik recupera un’altra prospettiva di cui sentivo decisamente la mancanza, che si rifà ad autori del calibro di Diana Wynne Jones, Ursula K. Le Guin o Terry Pratchett, in cui l’elemento fantastico pesca a piene mani dal folklore e dalla fiaba.

La dieta del pugile

di Davide Calì Biancoenero, 2017, illustrazioni di G. Castagnaro, collana: Minizoom, ISBN: 978-8899010508 | Si può dire che la metà del lavoro del pugile è aumentare le aspettative, e in questo sono due veri campioni i protagonisti dell'ultimo libro di Davide Calì, La dieta del pugile. Riccardino Stucchi, detto Stuc, e Lucius Carnecruda, soprannominato Pugno di Ferro, sono i due lottatori che si incontreranno sul ring della palestra Sport Internescional. Sponsorizzati l'uno dalla Salsicceria Boccalardo e l'altro dalla Pescheria Carpione&Figli, già il giorno dopo l'annuncio del grande incontro, iniziano a scambiarsi frecciatine e insulti di vario genere a mezzo stampa...

Tossici: Hitler e le droghe nella Germania nazista

Tossici – L’arma segreta del Reich. La droga nella Germania nazista, di Norman Ohler. Rizzoli, 2016, ISBN: 9788817091220 | Ohler racconta l’impatto che ha avuto la droga nella Germania nazista e risponde all’unico vero interrogativo che mi sono posta quando ho scelto di acquistare Tossici: com’è possibile che un’intera nazione si sia fatta abbindolare dal sogno ariano e dai deliri scellerati di Hitler?

Bella

di Canizales, Les Mots Libres edizioni, 2017 | Che cos’è la bellezza? È un naso sottile, un ovale perfetto, una chioma lucida? Bella, l’albo illustrato edito da Les Mots Libres edizioni, va a interrogarsi proprio sui criteri e i parametri assegnati alla bellezza. E lo fa rovesciando stereotipi e prendendosi gioco dei cliché. Punzecchia le tradizioni servendosi di metafore grottesche e attacca dritto al cuore di un certo immaginario collettivo.

La strage di Bologna, raccontare la storia a fumetti

di Alex Boschetti e Anna Ciammitti, BeccoGiallo, nuova edizione a colori: 2015, collana: Cronaca Storica, prefazione di Carlo Lucarelli, ISBN: 978-8899016104 | Con questa seconda edizione a colori uscita per la casa editrice BeccoGiallo, i due autori trattano la strage raccontando i fatti, il libro non vuole essere un’inchiesta, come dice lo sceneggiatore nelle note: “è un racconto, la ricostruzione di uno dei più torbidi capitoli della storia dell’Italia Repubblicana. Un racconto rivolto a tutti, ma soprattutto a coloro che hanno dimenticato e a chi, come me, quel giorno era ancora troppo piccolo per capire o ricordare”.

I disegni arrabbiati

di Italo Calvino e Giulia Orecchia, Mondadori, 2013, ISBN: 978-8804627197

| Nel 1977 tra i vincitori del premio Andersen c'era Italo Calvino, che fu premiato per una storia pubblicata sul Corriere dei piccoli. La storia si intitola I disegni arrabbiati e ha per protagonisti due bambini: Lodolinda e Federico. Il tempo della storia è un pomeriggio qualunque, e il teatro è racchiuso nelle quattro mura di una cameretta. Come spesso accade, i grandi escono e i bambini restano a casa, e così i genitori di Lodolinda lasciano la bambina per qualche ora in compagnia di Federico, figlio di amici. I due bambini non si piacciono molto, e l'antipatia reciproca è il pretesto per ingaggiare una battaglia a colpi di disegni.

I coccodrilli non sono solo in mare

di Fabio Geda, B.C Dalai, 2010, ISBN: 9788893880107 | La vera storia di Enaiatollah Akbari, piccolo afgano in fuga. Il bestseller Nel mare ci sono i coccodrilli è la storia vera di Enaiatollah Akbari, un ragazzino afgano che da solo fugge dal Pakistan (dove era giunto con la madre) e arriva - passando per Iran, Turchia e Grecia - in Italia, dove oggi vive e lavora. L'avvio del suo viaggio, che diventerà presto un film, è il necessario elettroshock di cui avremmo tutti bisogno e che non può che tramutarsi in empatia.

George Saunders ha vinto il Man Booker Prize 2017

Il prestigioso premio viene assegnato al miglior romanzo inglese pubblicato nel Regno Unito. George Saunders ha vinto con il suo romanzo “Lincoln nel Bardo”, edito in Italia da Feltrinelli. Il premio, che prevede per il vincitore una somma di 50 mila sterline (circa 55 mila euro), è stato assegnato a George Saunders durante la cerimonia di premiazione tenutasi alla Guildhall di Londra. Per il secondo anno consecutivo, è un americano ad aggiudicarsi lo storico riconoscimento (nel 2016 ha vinto The Sellout di Paul Beatty) assegnato ogni anno al miglior romanzo originale, scritto in lingua inglese e pubblicato nel Regno Unito.  Originariamente, solo i cittadini del Commonwealth, dell'Irlanda e successivamente dello Zimbabwe, avevano diritto a concorrere per il premio. Dal 2014, invece, ogni romanzo in lingua inglese può partecipare.

Un tatuaggio per non perdere la tenerezza

"L'estate che conobbi il Che" di Luigi Garlando, una lettura per i ragazzi a cinquant'anni dalla morte di Ernesto Che Guevara, Rizzoli, 2015, ISBN: 9788817080440 | Non ho mai indossato una maglietta con il volto di Che Guevara, ma il mio primo viaggio da adulta è stato nella isla de Cuba. L'unica cosa che sapevo dire in spagnolo, io che come terza lingua al liceo avevo scelto tedesco, era «siempre a la izquierda». Se non ce lo avessi trascinato, al mio compagno di viaggio l'America latina nemmeno sarebbe venuta in mente: la sua meta persa ai dadi era New York. Di lui non so più niente, New York molto probabilmente non saprà mai nulla di me.

Siamo noi la Storia

di Yvan Pommaux e Christophe Ylla-Somers, Babalibri, 2015, ISBN 978-8883623455 | Se non fosse sufficiente il titolo, basterà uno sguardo alla copertina di questo albo illustrato per intuire quali saranno i personaggi presenti nelle pagine a seguire. Gli autori, Yvan Pommaux e Christophe Ylla-Somers, ci accompagnano in un lungo viaggio che va dai primi cacciatori-raccoglitori e arriva fino ai giorni nostri. Dove è allora la novità? I protagonisti questa volta non sono esclusivamente quelli che si incontrano normalmente nei libri di storia.

IT

IT, di Stephen King Sperling & Kupfer, Edizione attuale: giugno 2017, Traduzione di Tullio Dobner. ISBN: 978-8820062903 Terza e ultima tappa della mia lunga estate horror. Mentre scrivo, le prime piogge torrenziali abbassano le temperature roventi che abbiamo sopportato negli ultimi mesi e, per inquietante coincidenza, fanno da quasi da specchio alle prime, terrificanti pagine di un classico del genere. Una strada allagata, una barchetta di carta che scivola allegra sull’acqua, e un bambino in impermeabile giallo che la rincorre sotto la pioggia: una scenetta familiare e inoffensiva, ma che molti amanti del genere hanno impresso a fuoco nella memoria. Non so voi, ma io ancora oggi guardo i tombini con una certa apprensione.

Il libro delle emozioni

di Richard Jones e Libby Walden, De Agostini, 2016, ISBN: 978-8851139834 | Il cuore, si sa, è spesso un crogiolo di emozioni contraddittorie. Quotidianamente andiamo alla ricerca di spiegazioni che creino simmetrie, aneliamo paradigmi che procurino sollievo al disordine emotivo. Proviamo con lo psicologo, seguiamo corsi di auto-aiuto, riversiamo le nostre ansie su poveri confidenti che balbettano risposte inadatte. Eppure a fine giornata la confusione è sempre lì, il turbinio che alberga nel nostro animo non accenna a sopirsi. Oggi mi sono imbattuta in un albo illustrato che parla proprio di questo, dell’accettare la contraddittorietà dei nostri sentimenti.

Come? Cosa?

di Fabian Negrin, Orecchio Acerbo, 2016, ISBN: 9788899064266 | Cos’è il vento? Ma soprattutto, come poter spiegare ad un bambino la sua entità? Il dizionario non sembra dare molte spiegazioni. Questo albo illustrato di Fabian Negrin, invece, riesce a ricrearlo attraverso i disegni e le parole.

Shh! Abbiamo un piano

di Chris Haughton, Lapis Edizioni, 2015, ISBN: 978-8878744097 | Chris Haughton è un autore molto giovane, che ha pubblicato diversi libri per bambini negli ultimi cinque anni. Il suo mondo è popolato di animaletti, dal libro d'esordio Oh-oh!, storia di un gufetto caduto dal nido, all'ultimo Buonanotte a tutti, in cui entriamo nelle tane di orsi e scoiattoli per scoprire le loro abitudini notturne. Da Buonanotte a tutti è nato un progetto di realtà virtuale sulle stagioni e sugli animaletti, ancora in corso di sviluppo. Si chiama Little Earth e sono molto curioso di vederlo. Però se dovessi scegliere il mio preferito tra i libri di Chris Haughton, non esiterei a dire Shh! Abbiamo un piano. In continuità con le altre opere per quanto riguarda le illustrazioni, è stato amore a prima vista perché, rispetto agli altri libri, ha una marcia in più nella storia.

La donna dai capelli rossi

di Orhan Pamuk, Einaudi, 2017, traduzione dal turco di Barbara La Rosa Salim, ISBN: 978-8806232115 | Vincitore della XIV edizione del Premio Letterario Internazionale "Giuseppe Tomasi di Lampedusa". Accingersi a scrivere la recensione di un libro di Orhan Pamuk, premio Nobel per la letteratura nel 2006, sapendo che non ci si potrà esimere dal giudicarlo negativamente, non è cosa facile. Ma nel caso de La donna dai capelli rossi, anche volendo, sarebbe difficile fare altrimenti. La vicenda vede protagonista il giovane Cem, figlio di un dissidente comunista, che, abbandonato dal padre, diventerà apprendista di un costruttore di pozzi, Mahmut Usta, trovando in lui una figura paterna.